Ai piedi del fatidico Gran San Bernardo

Ai piedi del fatidico Gran San Bernardo: da qui sono passati papi, re, imperatori e conquistatori. Non essendo alla ricerca di fama, gloria o immortalità, ci si limita ad inseguire la possibilità della selezione cinotecnica nelle ultime roccaforti del selvatico naturale.

Il vallone del Menouve e’ nel contempo roccaforte incrollabile e santuario formidabile del forcello. Gli adepti cinofili della magnifica setta «saladinista», qui vi si ritrovano ormai da due decenni per celebrarvi i loro arcani ed affascinanti riti, che appaiono sempre più incomprensibili ed oscuri ai non iniziati ed ai sussiegosi sacerdoti di altre fedi cinofile.

Rivedo con gioia il semper fidelis Ulisse Colombo, patron  del Gruppo cinofilo aostano, che supervisiona l’apparato organizzativo e logistico retto da Amedeo Lavacchielli e gentile signora, unitamente al fervente «traccista» Bruno Minniti. Tutto funziona come un orologio svizzero… non c’erano dubbi, il Vallese è dietro l’angolo.

Due le batterie, una alta ed una bassa. Mi accodo alla batteria alta che prende posizione in cima al Menouve, su di un terreno coperto da un lieve strato di nevischio. La zona è anche battuta da una forte e gelida Tramontana, particolare inconsueto, vista la stagione. Direzione di gara affidata alle integerrime trombette di Malnati e di Agosteo. La mano sapiente e la guida esperta degli scouts Lavacchielli e Minniti ci introduce quindi ai primi turni.

Nel solco della tradizione aostana possiamo vantare  una presenza di galli che oserei definire abnorme… E scusate se è poco…

Leit motiv della giornata è, abbiamo detto, la densità di selvatico che facilita l’incontro. Tuttavia, altro motivo dominante, correlato al precedente, è la leggerezza con cui molti cani, anche soggetti di vaglia con un pesante medagliere sul petto, hanno sprecato il tutto. Testimonianza di questa bislacca situazione, ci è data dall’erogazione di ben tre Certificati di Qualità Naturali. Coglie alla sprovvista quello staccato dal veterano Rinaldo del Pizzo Stella di Pensa dopo un turno da cartellino; meno eclatanti quelli rilasciati ai giovani Lir, setter di Giuliani, e Roma, pointera di Morotti. Soprende inoltre la sfortuna di Cossali: entrambi i cani a punto, prestazioni eccellente per Duby e straordinaria per Kim, ambedue con dei gravi falli nel prosieguo che ne hanno causato l’eliminazione.

Sugli scudi la pointera Cocotte di Mme Catherine Bodet, al primo eccellente, che sorpassa il compagno di coppia Laky di Tartari al secondo eccellente.

Cocotte, cagna di valore, nel turno si imposta bene su terreno fortemente scosceso con sostenuto vento a sfavore. Nonostante ciò riesce ad interpretare ottimamente la nota del concorso, a realizzare ed a risolvere un punto in corretto stile, scattando, naso al vento e bella espressione. Laky, dopo un turno nelle stesse condizioni e dalle pari prestazioni della compagna di coppia, ferma contemporaneamente ad essa lo stesso gallo da una depressione da cui non poteva vedere l’azione della concorrente. A stabilire la differenza tra la pointera ed il setter, ha contribuito la minor determinazione di quest’ultimo nel risalire l’emanazione. Comunque per Malnati si sono visti «due soggetti interessanti con due eccellenti meritatissimi».

Mancavo da questo santuario del forcello da diversi anni, tuttavia nulla è mutato: la memoria e le emozioni corrono, facendomi rivedere ancora i mostri sacri che calcarono questi terreni, grandi cani e altrettanto grandi uomini che non ci sono più, per non parlare degli indimenticabili punti, delle innumerevoli covate, dell’abituale densità d’animali.

Questo è l’altare su cui si celebra la nostra passionaccia. Questo e’ il vallone del Menouve.

L’Arciprete

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...